Meglio della caldaia a condensazione? Si può fare con il sistema ibrido.

 


Ma come funziona una pompa di calore elettrica, anzi come funziona un sistema ibrido condensazione – pompa?

Il principio di funzionamento è quello della suddivisione del lavoro, per cui la caldaia a condensazione e la pompa di calore lavorano in maniera alternata in base alle condizioni climatiche e alle esigenze interne. In alcuni casi il sistema fa funzionare contemporaneamente entrambi i dispositivi, il tutto in maniera completamente automatizzata e con il miglior rendimento.


Il grafico qui sotto spiega bene in che modo il sistema alterna o combina il funzionamento di caldaia e pompa:

grafica riscaldamento ibrido funzionamento e resa

  • Quando la temperatura esterna non è troppo rigida la pompa di calore è la migliore tecnologia per ridurre i costi di esercizio.
  • Per soddisfare una maggiore richiesta di calore con temperature esterne più basse, il sistema ibrido attiva contemporaneamente sia la caldaia a condensazione sia la pompa di calore, che funzionando in sinergia permettono di ottenere la maggiore efficienza possibile.
  • Quando all’esterno è particolarmente freddo, invece, la caldaia a condensazione è la scelta ottimale, per cui la pompa di calore viene disattivata, anche se questo in Italia accade piuttosto raramente.

Il risultato finale è un’efficienza il 35% superiore rispetto ad una caldaia a condensazione e, grazie allo scambiatore in alluminio, anche la produzione di acqua calda è meno costosa, con un incremento dell’efficienza di circa il 20%.

Scopri di più riguardo ai sistemi ibridi che installiamo o contattaci direttamente per un confronto o una consulenza senza impegno.