Rischio Legionella: con l’arrivo della stagione calda tutelate la vostra salute con una adeguata sanificazione degli impianti di climatizzazione.

La Legionella è un batterio che provoca una malattia infettiva alle vie respiratorie con effetti anche molto gravi: la trasmissione avviene attraverso nebulizzazione di acqua calda contaminata dovuta a ristagni e manutenzione insufficiente.

Il rischio aumenta con la bella stagione perché il batterio si riproduce in presenza di caldo e umidità, soprattutto quando le temperature oscillano tra i 25 e i 40 gradi, quindi primavera e estate.

Il batterio è termolabile, basta una temperatura dell’acqua pari o superiore a 60 grandi per scongiurare il rischio Legionella: a 60 gradi la Legionella muore in circa mezz’ora, a 70 gradi invece l’effetto è istantaneo.

Nelle proprie abitazioni è opportuno controllare i ristagni di acqua, specialmente se esposti al sole: in tal caso è opportuno non nebulizzare l’acqua calda stagnante, ma lasciare scorrere acqua corrente fredda. La Legionella si contrae per via aerea attraverso la nebulizzazione di acqua contaminata e non attraverso ingestione; non si contrae attraverso il contatto tra esseri umani o animali.

Anche i climatizzatori domestici necessitano di alcune precauzioni, visti i possibili ristagni d’acqua che si possono creare, anche se la manutenzione non va fatta solo per scongiurare il rischio Legionella: gli apparecchi casalinghi possono avere la necessità di una ricarica di liquido refrigerante, di indagare su eventuali perdite, di controllare condensatore e scarichi per evitare possibili rischi di ostruzione.

In più, ci sono le abituali pulizie dei filtri, che vanno fatte anche una volta al mese se l’utilizzo dell’apparecchio è intenso, oltre alla pulizia dell’unità esterna.

Una manutenzione regolare del proprio impianto di climatizzazione preserva la salute, mantiene integra la macchina e fa risparmiare sulla bolletta.

Molte volte i privati optano per una manutenzione fai da te, ma solo un tecnico specializzato può eseguire il lavoro a regola d’arte, garantendo una sanificazione sicura a tutela della salute della famiglia, efficienza e risparmio energetico e lunga vita dell’apparecchio. L’utilizzo di specifici prodotti disinfettanti germicidi ad ampio spettro di azione garantiscono un’ottima azione sanificante togliendo la carica virale e batterica presente nell’aria degli ambienti.

Ancora più importante la sanificazione degli impianti in condomini, locali pubblici, strutture sanitarie, piscine, palestre, impianti termali e centri benessere: in questi casi il rischio Legionella è concreto e opportunamente regolamentato.

Proprio in materia di Legionella l’Arpa del Friuli Venezia Giulia, le Asl regionali e l’Università degli Studi di Udine nell’autunno del 2017 hanno creato un database per il monitoraggio regionale della Legionella penumophila, che raccoglie e analizza i dati dal 2002 a oggi.

Ogni struttura a contatto con il pubblico deve effettuare i controlli previsti dalle Linee Guida per il Controllo della Legionellosi, un testo unico approvato il 7 maggio del 2015 dalla Conferenza Stato-Regioni.

In particolare sono soggetti a controllo gli impianti idro-sanitari, aeraulici, le prese d’aria e i filtri, i sistemi di umidificazione, le batterie di scambio termico, i silenziatori, le canalizzazioni, gli impianti di raffreddamento a torri evaporative e condensatori evaporativi.

Da Re Servizi Termotecnici garantisce assistenza e manutenzione specializzata secondo normativa e esegue i trattamenti di sanificazione e igienizzazione tramite utilizzo di prodotti certificati come Presidio Medico Chirurugico.

I prodotti utilizzati durante l’intervento di sanificazione praticano un’azione disinfettante, battericida, fungicida e virucida con azione deodorante e possono essere usati nei più comuni ambienti domestici e pubblici come ambulatori e sale di degenza, uffici, aule scolastiche, luoghi di ritrovo di riunioni e svago.

Chiama per una consulenza e un sopralluogo gratuito.

Fonti
Arpa Friuli Venezia Giulia
Ministero della Salute

Efficienza energetica in azienda: tutti gli incentivi del 2018

Ecobonus e Super Ammortamento per un'azienda a risparmio energeticoInvestire sull’efficienza energetica in azienda è il modo più concreto per migliorare l’ambiente lavorativo, risparmiare soldi ed energia e recuperare buona parte dell’investimento, grazie a misure come Ecobonus 2018 e Super Ammortamento.

Ecobonus 2018 è un’agevolazione fiscale prevista anche per le aziende

Tale agevolazione, consiste in una detrazione dall’Ires se impresa o società, che lo Stato riconosce quando vengono eseguiti lavori per aumentare l’efficienza energetica degli edifici già esistenti.
Sono spese detraibili Ecobonus e quindi agevolabili quelle sostenute per ridurre il fabbisogno energetico per il riscaldamento, per migliorare e mantenere il calore all’interno dell’edificio come ad esempio la pavimentazione, finestre e infissi o coibentazioni, oltre che l’installazione di pannelli solari e la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, quindi meno spreco di energia, più risparmio e maggiore efficienza energetica.

La detrazione Ecobonus 65% spetta ai contribuenti titolari di impresa quindi con Partita IVA, che possiedono a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di interventi di risparmio energetico:

Persone fisiche: titolari di un diritto reale sull’immobile, condomini in merito agli interventi sulle parti comuni condominiali, gli inquilini che hanno in comodato d’uso l’immobile.

Titolari di partita iVA esercenti arti e professioni.

Contribuenti con redditi d’impresa: quindi persone fisiche, società di persone, società di capitali spetta detrazione Ecobonus sull’IRES.

Associazioni tra professionisti.

Enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

Tra gli interventi ammessi:

Sostituzione impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaia quindi anche per l’acquisto di pompe di calore ad alta efficienza e impianti a basso assorbimento di energia, e sostituzione dei vecchi scaldabagni con scaldacqua a pompa di calore.

La detrazione 65% spetta entro un massimo di spesa di 30 mila euro.

La detrazione per le spese di sostituzione o installazione caldaie a condensazione dal 1° gennaio 2018, varia così:

detrazione 65%: se si installa una caldaia a condensazione di classe A con contestuale istallazione di sistemi di termoregolazione evoluti;

detrazione 50% se si istalla una caldaia a condensazione di classe A;

detrazione 0%: se si istalla una caldaia di classe B.

Nell’Ecobonus sono ammesse inoltre le spese per eseguire gli interventi di risparmio energetico come ad esempio i costi per l’installazione dei pannelli solari, opere murarie, eventuali lavori di deviazione e allacciamenti, smontaggio e prestazioni professionali per la redazione della certificazione energetica indispensabile per far fruire al contribuente la detrazione spettante.

Super Ammortamento, cos’è e a quanto ammonta il finanziamento?

La deduzione fiscale per le PMI nota come Super Ammortamento – da non confondere con l’Iper Ammortamento, diverso sia per percentuali che per tipologia di acquisti da poter dedurre – è una delle misure previste dalla Legge di Stabilità 2018, per l’acquisto di beni strumentali.

Anche per il 2018 è prevista la proroga del 2017 per il Super Ammortamento, ma la percentuale deducibile è del 130%, novità di quest’anno, poiché fino allo scorso anno la percentuale era più alta, il 140%.

Il Super Ammortamento prevede la deduzione del 130% anche per impianti e attrezzature per il miglioramento dell’efficienza energetica.

Procedura per richiedere il Super Ammortamento

La procedura per richiedere le agevolazioni previste per il Super Ammortamento è semplice, poiché basta presentare un’autocertificazione.

Il diritto di godere effettivamente del beneficio fiscale matura quando si versa almeno il 20% del pagamento totale entro il 31 dicembre 2018; esiste la proroga fino al 30 giugno 2019, ma solo a patto che il 20% di cui prima sia stato versato comunque entro fine 2018.

Per beneficiarne bisogna essere iscritti al Registro delle Imprese

 

 

 

Gas fluorurati, scadenza importante il 31 maggio 2018

Gas Fluorurati scadenza entro il 31 maggio 2018Gas fluorurati, entro il 31 maggio 2018 il proprietario o responsabile dell’apparecchiatura o dell’impianto di refrigerazione, climatizzazione, pompa di calore, protezione antincendio deve inviare la dichiarazione sui gas fluorurati al Ministero dell’Ambiente accedendo al sito www.fgas.it

La normativa di riferimento è l’articolo 6, comma 1, D.P.R. n. 43/2012, riguarda tutti gli apparecchi contenenti 3 kg o più di gas fluorurati o 6 kg per apparecchi sigillati ermeticamente e come tali etichettati

Che tipo di impianti sono compresi nella normativa?

Refrigerazione, inclusi anche gli scambiatori di calore industriali;

condizionamento dell’aria;

pompe di calore;

sistemi di protezione antincendio.

Gas fluorurati, cosa sono?

I gas fluorurati o F-gas (HFC, PFC e SF6) sono sostanze chimiche artificiali usate in vari settori e applicazioni. Gli HFC costituiscono il gruppo più comune di gas fluorurati.

Che dati occorre comunicare?

– Dati identificativi

(operatore, persona di riferimento, sede di installazione);

– il numero e la tipologia di apparecchiature presenti e dati tecnici

(tipo di sostanza, carica circolante, quantità aggiunta nell’anno di riferimento, quantità recuperata/eliminata nell’anno di riferimento; motivo dell’intervento).

Olio combustibile fossile negli impianti termici civili

divieto di utilizzo di olio combustibile fossile negli impiantiOlio combustibile fossile negli impianti termici civili: vietato per legge, svantaggioso economicamente e dannoso per la salute.

Gli impianti termici civili alimentati a olio combustibile sono fuorilegge: da alcuni mesi, precisamente dall’1 settembre 2017, questa tipologia di alimentazione non è più permessa, secondo l’articolo 34, comma 52 della legge 221 del 2012, che contiene disposizioni urgenti a tutela della salute, dell’ambiente e dei livelli di occupazione, in caso di crisi di stabilimenti industriali di interesse strategico nazionale.

L’olio combustibile fossile è economicamente svantaggioso.
L’olio combustibile fossile, a parità di valore energetico utile, ha un costo di esercizio superiore del 27% rispetto al gas metano, in aggiunta a maggiori costi di pulizia dei generatori di calore e costi aggiuntivi di energia elettrica per pre-riscaldare a 60 gradi l’olio combustibile fluido in modo da ottenere una corretta polverizzazione.

L’olio combustibile fossile è dannoso per la salute.
Da tenere in primo piano anche l’aspetto polveri sottili: La produzione di PM10 avviene principalmente dai processi di combustione dei motori diesel per autotrazione e dalla combustione degli impianti termici funzionanti con combustibili liquidi ad elevata catena C (olio combustibile)oppure solidi (legna o carbone di ogni tipo).

Fonte

Accademia Ue

 

Climatizzatori Daikin: scopri le nostre tre offerte per una estate Da Re.

In estate goditi solo il calore di chi ami.

Offerta climatizzatori Daikin Da RE Servizi Termotecnici Pordenone

Da Re propone l’installazione e la manutenzione degli innovativi climatizzatori Daikin Linea Professional con le più moderne tecnologie di filtrazione dell’aria e neutralizzazione di virus, pollini, acari, batterie muffe prima di rilasciare aia pulita e sana nella stanza.

Il flusso tridimensionale fa circolare l’aria sia in verticale che in orizzontale per un comfort avvolgente. Ciò garantisce un funzionamento continuo nel rispetto degli standard più elevati e il raggiungimento della classe di efficienza A+++, sia in riscaldamento sia in raffrescamento.

Il vantaggio del sistema Daikin è che è talmente silenzioso che vi dimenticherete di averlo!

Tutta la gamma utilizza il nuovo gas R32, con rendimenti maggiori del gas R410 e un basso impatto ambientale (GWP tre volte inferiore)

Tutte le serie hanno una estensione di garanzia 2+2 anni gratuita Kizuna.

Le nostre tre proposte di climatizzatori Daikin per la tua estate!

Daikin FTXP Da Re Servizi TermotecniciDaikin FTXP-L classe A++ a partire da 48 euro al mese

Stile discreto e elegante

Il climatizzatore FTXP-L si distingue per un design classico, discreto ed elegante. Si integra armoniosamente in tutti gli ambienti.

Modalità Econo

La modalità Econo riduce l’assorbimento elettrico permettendo un elevato risparmio energetico, è molto utile quando si utilizzano contemporaneamente altri elettrodomestici.

Modalità Comfort

Il deflettore modifica l’angolo di uscita dell’aria, orizzontalmente per il raffrescamento e verticalmente verso il basso per il riscaldamento, per impedire che l’aria venga soffiata direttamente sulle persone.

Filtro al titanio rivestito in apatite

Cattura le particelle di polvere sospese nell’aria, le sostanze chimiche organizhe nocive e decompone gli odori, garantendo così un flusso costante di aria pulita.

Daikin FTXM-M classe A+++ a partire da 54 euro al meseDaikin FTXM-M Da Re Servizi Termotecnici

Efficienza energetica fino alla classe A+++

Rispetto degli standard più elevati e raggiungimento della classe di efficienza A+++, sia in riscaldamento che in raffrescamento.

Estremamente silenzioso

E’ più facile essere se stessi in un ambiente tranquillo. Il sistema FTXM-M di Daikin è talmente silenzioso che vi dimenticherete di averlo.

Comfort tridimensionale

Il flusso tridimensionale fa circolare l’aria sia in verticale che in orizzontale per una sensazione di comfort avvolgente e mai fastidioso.

Sensore di presenza “Intelligent Eye” a doppia area di controllo

Il sensore direziona l’aria automaticamente in modo da evitare che venga soffiata sulle persone presenti nel locale.

Tecnologia “Flash Streamer”

Consente di neutralizzare muffe, batteri, virus, rilasciando aria pulita e sana.

Daikin Emura – FTXJ classe A+++ a partire da 60,50 euro al mese Daikin Emura FTXJ Da RE Servizi Termotecnici

Design d’eccellenza

Possibilità di scelta tra due eleganti finiture (argento e antracite o bianco puro opaco) e trenta rivestimenti in alcantara.

Controllo a distanza tramite smartphone

Oltre che attraverso il telecomando, grazie all’App Online Controller è possibile comandare il condizionatore da remoto e tenere sotto controllo i consumi energetici.

Impercettibile in modalità silenziosa

Pressione sonora dell’unità interna ai livelli più bassi del mercato: 19 dBa per il 9.000 Btu e 20 dBa per il 12.000 Btu: lo stesso di uno studio di registrazione!

Aria pulita

Un apporto costante di aria pura grazie al filtro deodorizzante all’apatite di titanio e al nuovo filtro “Silver Allergen” per la rimozione di allergeni come pollini e acari.