F-Gas secondo il Regolamento Europeo

Dal 24 gennaio 2019 è entrato in vigore il D.P.R. n. 146 del 16/11/18, che attua il Regolamento europeo n. 517/14 sui gas fluorati ad effetto serra (F-Gas).

Il nuovo decreto prevede alcune novità, fra le quali:

  1. La predisposizione di una Banca Dati Telematica per la raccolta dei dati relativi alle quantità di F-Gas vendute ed utilizzate dagli Operatori al fine di garantirne una maggiore tracciabilità.
    A questa Banca Dati, gestita dalle Camere di Commercio, sia le persone che le  imprese certificate dovranno comunicare – entro 30 giorni dall’intervento e per via telematica – le informazioni su installazioni, manutenzioni e smantellamento degli impianti contenenti F-gas effettuate. Con la creazione del database telematico scompariranno il Registro dell’apparecchiatura (cartaceo) e il portale Ispra per la comunicazione annuale, entro il 31 maggio di ogni anno, delle emissioni di F-Gas in atmosfera.
  2.  Qualificazione entro 8 mesi dall’entrata in vigore del D.P.R. di persone fisiche ed imprese che, alla data del 24/01/19, risultano già iscritte al Registro Telematico Nazionale. Il mancato rispetto di tale termine comporta la decadenza dell’iscrizione a Registro (previa notifica). Il termine degli 8 mesi per la qualificazione varrà anche per persone ed imprese che si iscriveranno da oggi in poi.