Normativa installazione condizionatori: come evitare le multe

installazione condizionatori normativa

Chi si cimenta nell’installazione non incorrerebbe, unicamente, in una scorretta applicazione dell’apparecchio – che potrebbe causarne il malfunzionamento e/o la fuoriuscita dei gas fluorurati (gli F-gas, dannosi per l’ambiente) – ma anche in multe molto salate.

In questo articolo esaminiamo le nuove regole (gennaio 2016) per l’installazione e la manutenzione dei condizionatori.


Regole condizionatori: acquisto, installazione e manutenzione

Va benissimo cercare la convenienza durante la scelta di un condizionatore, ma molte persone, sbagliando, si improvvisano installatori oppure si rivolgono a persone che, installatori non sono (o che non sono in possesso delle certificazioni previste dal DPR 43/12). Tutto questo per risparmiare sull’installazione dell’apparecchio.

Nella realtà dei fatti questa pratica è sconsigliata. Chi acquista il condizionatore (o qualsiasi impianto di riscaldamento e climatizzazione) dovrebbe essere un professionista specializzato e abilitato all’acquisto di dispositivi che contengono F-gas. Ciononostante, ognuno è libero di acquistare autonomamente l’apparecchio, a patto che presenti una semplice autocertificazione al rivenditore con la quale dichiara che l’impianto verrà realizzato e collaudato da un operatore/installatore specializzato, titolare o dipendente di un’azienda certificata.

Più dettagliatamente, chi installa il condizionatore deve possedere:

  • lettera C della Nuova 46/90 (Decreto 22 gennaio 2007) Camera Commercio;
  • Certificazione aziendale e personale secondo il DPR N. 43 del 27 gennaio 2012 F-gas, con iscrizione al Registro Telematico Nazionale delle persone e delle imprese certificate.
  • Qualifica FER Fonti di Energie Rinnovabili, (dal 31/07/2016) a norma del comma 1, lett. f dell’allegato 4 del D.lgs n. 28/2011

Dopo la realizzazione dell’impianto sarà rilasciato al proprietario la dichiarazione di conformità dello stesso.

Il climatizzatore – per funzionare correttamente e non rilasciare sostanze nocive nell’aria – ha bisogno di manutenzione e, anche in questo caso, ci sono delle regole da rispettare:

  1. come per l’apparecchio, il privato non può acquistare le ricariche contenenti i gas refrigeranti;
  2. ogni apparecchio con potenza (superiore o uguale ai 12 kW) deve essere riportato nel Libretto d’Impianto, soggetto sottoposto ad interventi di manutenzione ordinaria e alla verifica dell’efficienza energetica esattamente come succede per le caldaie. Tutte queste operazioni devono essere rigorosamente eseguite da un operatore/manutentore certificato ed abilitato ad operare su apparecchi contenti gas fluorurati.

Il mancato rispetto della normativa sull’installazione dei condizionatori, potrebbe portare a sanzioni che vanno dai 7000€ ai 100.000€, per l’impresa, l’operatore e il proprietario dell’impianto.

Le cifre appena lette non ti devono allarmare. Non hai nulla di cui preoccuparti se, per l’installazione e la manutenzione del tuo condizionatore, ti rivolgerai ad aziende certificate, come Da Re S.r.l.